La Sostenibilità secondo Anodica: intervista a Giorgio Zanchetta, General Manager di Anodica Trevigiana

12 apr 2021

Giorgio Zanchetta, General Manager di Anodica Trevigiana, presenta il significato di Sostenibilità secondo Anodica e l’impegno futuro dell’azienda verso un approccio sostenibile.

Anodica Trevigiana Giorgio Zanchetta

Che cos’è la sostenibilità? Come può trovare applicazione all’interno di una realtà aziendale? In questo articolo-intervista Giorgio Zanchetta, General Manager di Anodica, ci invita a scoprire il percorso intrapreso dall’azienda verso la sostenibilità.

Che cosa significa Sostenibilità per Anodica?

“Prima di tutto, Sostenibilità per Anodica è: “Fare di Più con Meno”. Si tratta cioè di offrire più prestazioni (Qualità, Affidabilità e Sicurezza) con i propri prodotti e un maggior servizio ai Clienti, consumando meno risorse, riducendo gli sprechi e l’impatto ambientale ed in ultima analisi anche i costi. La Sostenibilità secondo Anodica è, inoltre, comportarsi in modo responsabile all’interno del proprio ecosistema socio-economico e ambientale, sia micro che macro, lasciandosi guidare nelle proprie scelte dai valori dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Per Anodica la Sostenibilità non è limitata agli aspetti ambientali ma si declina anche nell’attenzione agli aspetti sociali, mettendo sempre le persone al centro, sia nei riguardi del proprio Personale, sia nelle relazioni con Clienti, Fornitori ed Enti. Infine, per Anodica la Sostenibilità dev’essere anche economica, nel senso che le scelte economico finanziarie sono sempre dettate da valutazioni di lungo termine.”

Cosa sta facendo oggi Anodica in termini di Sostenibilità?

“In Anodica da oltre 20 anni rinnoviamo la nostra certificazione ambientale ISO 14001, impegnandoci ogni anno a perseguire il Piano di Miglioramento nelle performance di tipo ambientale. Da oltre 13 anni rinnoviamo, inoltre, le nostre certificazioni sulla Sicurezza e sull’Etica secondo le ISO 45001 e le SA8000, impegnandoci anche su questi fronti ad attuare concreti Piani di Miglioramento nei confronti del nostro Personale e dei nostri fornitori. Infine, rinnoviamo ogni anno il nostro impegno per migliorare la qualità del nostro lavoro, con la nostra certificazione ISO 9001, che ritengo sia il primo elemento fondante della Sostenibilità. ”

Quale impatto ha tutto ciò sui costi?

“I nostri principali indicatori ambientali e sociali sono espressi in € perché riteniamo che nel perseguire il miglioramento si debba sempre applicare il principio del fare più con meno, garantendo sostenibilità economica insieme a quella ambientale e sociale.”

Come si esprime la Sostenibilità di Anodica nella filiera di fornitura?

“Anodica opera oggi con una filiera di fornitura quasi al 100% italiana, privilegiando fornitori certificati secondo le normative ambientali, di sicurezza e qualità.”

Quale impegno e programmi ci sono nel futuro di Anodica, in ottica di Sostenibilità?

“Dopo essere stati fra i fondatori del Club Sostenibilità di AVC (Assindustria VenetoCentro), siamo ancora parte attiva, assumendo l’impegno ad intraprendere il percorso di certificazione B Corp®, incentrata sulle performance ambientali e sociali delle aziende, e di autovalutazione secondo gli SDG (Sustainable Development Goals) dell’Agenda 2030. In Anodica crediamo, infatti, nella fondamentale importanza di sviluppare in modo aperto e collaborativo le nostre azioni di miglioramento in un contesto relazionale e di partnership, al fine di accelerare lo sviluppo e ottenere un concreto e visibile impatto positivo sul nostro ecosistema.”

“Ci rendiamo infatti conto di come le risorse siano a tutti gli effetti finite e di come siano forti i legami col Territorio, fra le imprese e con la Comunità”.